Spaghetti con colatura di alici di Cetara

spaghetti alici

Dalla tradizione romana del garum alla colatura di alici per una ricetta semplice e gustosa

Il garum fa parte dei prodotti tipici italiani di origine addirittura romana. Da secoli, infatti, si conoscono le proprietà benefiche del pesce azzurro e lo si utilizzava per la preparazione di diversi piatti di mare e condimenti.

Per la ricetta del garum gli ingredienti principali erano e sono tutt’ora, nella sua versione rivisitata, le acciughe sotto sale o meglio, se ne utilizzava il liquido che si formava con questo metodo di conservazione, ovvero la salamoia.

La ricetta era conosciuta anche nel Medioevo, tramandata da gruppi monastici presenti in Costiera, i quali ad agosto conservavano sotto sale le alici in botti di legno con le doghe scollate e poste in mezzo a due travi, dette mbuosti.

L’azione del sale faceva perdere liquido alle alici fuoriuscendo dalle fessure della botte che le conteneva, veniva raccolto e impiegato in diverse ricette. Il procedimento si diffuse successivamente tra la popolazione della costa, che la perfezionò con l’utilizzo di cappucci di lana per filtrare la salamoia.

Oggi è la colatura di alici la ricetta più vicina alla tradizione romana, molto apprezzata come condimento per la pasta, un vero e proprio sugo ricco di sapore che racchiude le proprietà benefiche del pesce azzurro.

Questa colatura di alici è tipica della città di Cetara dove si utilizza come condimento per gli spaghetti la vigilia di Natale.

Il procedimento per la preparazione della colatura di alici è simile alla ricetta originale del garum, ma ogni regione ha la sua versione e ognuno la adatta a suo gusto, creando diverse varianti dell’originale. Fa parte dei prodotti presidiati da Slow Food, che è possibile acquistare già pronto in vetro.

Vediamo una di queste ricette, preparate con la colatura di alici, ispirata alla ricetta degli spaghetti di Cetara.

Spaghetti con colatura di alici di Cetara

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr di spaghetti o vermicelli
  • 2 cucchiai di colatura di alici di Cetara
  • 1 spicchio di aglio
  • Prezzemolo
  • Peperoncino piccante secondo gradimento
  • Olio extravergine di oliva

Preparazione:

  1. Fate un trito con l’aglio, il prezzemolo lavato ed il peperoncino
  2. Mettete il trito (a crudo) in una zuppiera e aggiungete due cucchiai di colatura
  3. Mescolate bene per far insaporire il trito con la colatura di alici
  4. Aggiungete anche l’olio extravergine di oliva, mescolate e lasciate insaporire il tutto
  5. Nel frattempo prendete la pasta e cuocetela in abbondante acqua non salata (la colatura è già molto salata e saporita)
  6. Scolatela al dente e versatela nella ciotola con il condimento a base di aglio, olio, peperoncino, prezzemolo e colatura di alici
  7. Mescolate bene per fare insaporire il tutto, impiattate e servite
Go Top